LA NOSTRA STORIA

1949 Eugenio Codogno (detto anche Gino) apre un piccolo chiosco a Bagheria proprio di fronte Villa Palagonia, la “Villa dei mostri” delle memorie di Goethe e scenario di numerosi film italiani. In vendita soltanto granite e gelati.

1972 Salvatore, il figlio di Don Gino, dopo aver perfezionato l’arte pasticcera frequentando i laboratori artigianali dei più rinomati maestri palermitani, prende le redini dell'attività e crea un laboratorio per la produzione di pasticceria e tavola calda.

1994 Si inaugura la nuova sede in Via Dante che dispone di 780 mq di cui 400 mq dedicati soltanto alla vendita. E’ in questo periodo che Salvatore viene coadiuvato dai figli che curano personalmente ogni aspetto dell’attività: dalla produzione all’amministrazione, dal confezionamento dei prodotti alla vendita.

2000 Don Gino partecipa alla fiera pasticceria in Finlandia (Helsinki) e alla fiera internazionale alimentare "Trade Intex" tenutosi a Osaka, in Giappone.

2009 Prima mondiale della proiezione del film “Baarìa” di Giuseppe Tornatore: allestimento del buffet di pasticceria siciliana nel contesto della cena della Premiere tenutasi presso Villa Bordonaro a Palermo.

2010 Riorganizzazione e restyling con uno stile moderno della sede.

2011 Riceve il premio Best in Sicily da Cronachedigusto.it, giornale online di enogastronomia edito da Fabrizio Carrera, nella categoria "Miglior bar" della Sicilia.

2012 Su incarico commissione della Regione Sicilia, è fornitore di prodotti di pasticceria alla 69^ Mostra Internazionale del cinema di Venezia.

2012 Collabora alla realizzazione di Dolce Sicilia un libro fotografico ambientato nel territorio siciliano, edito da Mondadori Electa con gli scatti del fotografo Giò Martorana.

2013 Riceve il certificato d’eccellenza di TripAdvisor.

2013 Sponsor dell’artista bagherese Giovanni Battista Maria Falcone alla III edizione del MIA (la più importante fiera della fotografia in Italia).

2014 Realizza l’angolo pasticceria in occasione dell’inaugurazione della Mostra “I Tesori della Fondazione Buccellati”, Palazzo Pitti, Firenze

A livello locale, la pasticceria collabora con:
- Legambiente per la quale è stato creato un punto di "Ecolettura” dove sarà a disposizione, e distribuito gratuitamente, il mensile "La Nuova Ecologia”.
- la libreria "Interno 95" offrendo la location per la presentazione di libri e novità editoriali e con la quale si sta mettendo a punto un progetto di book crossing.

Don Gino è segnalato da diversi anni sulla Guida Gambero Rosso "Pasticceri & Pasticcerie" e Gambero rosso "Bar d’Italia" con la valutazione di 3 tazzine e 2 chicchi, ovvero: locale eccellente e caffè ottimo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie